Per colpa di chi? Una sciocca storiellina di fantasia su cause, effetti e interessi vari…

Una piccola storia di pura fantasia, senza finale (decidetelo voi). Qualsiasi riferimento a fatti o persone realmente esistenti è del tutto casuale.

Dublin Castle's Gates of Fortitude and Justice - here the Justice statue by John van Nost the Younger on the Gate of Justice CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons
Dublin Castle’s Gates of Fortitude and Justice – here the Justice statue by John van Nost the Younger on the Gate of Justice
CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)%5D, via Wikimedia Commons

Una mattina Roman, orefice in una grande città dello stato di Quacheria, si sveglia con una drammatica e amara sorpresa: qualcuno ha devastato con una bomba carta la vetrina del suo negozio. Quello di Roman è il decimo negozio a essere oggetto di atti vandalici nell’arco di un mese.
Per una strana legge di Quacheria, Roman può ottenere un cospicuo risarcimento dallo stato solo se viene individuato e condannato il colpevole dei danneggiamenti.

Roman decide allora di ingaggiare Andy, un detective privato esperto nell’individuare e far condannare i colpevoli dei danneggiamenti, così che i clienti possano essere risarciti. Andy è un personaggio molto chiaccherato: alcuni lo ritengono un eroe pronto a difendere i più deboli, per altri è una persona senza scrupoli, pronta a utilizzare qualsiasi mezzo per ottenere i suoi scopi. C’è addirittura chi vocifera che sia stato costretto a cambiare città perchè scoperto a falsificare le prove per far condannare un colpevole.
Roman (come fatto da altri in precedenza) stringe un accordo con Andy: se riuscirà a ottenere il cospicuo risarcimento destinerà al detective il 10% della cifra.
I sospetti cadono su tale Van, un tipo un po’ strambo arrivato da poche settimane in città. La colpa di Van è di essere stato visto sostare con fare sospetto davanti alla vetrina del negozio di Roman il pomeriggio prima del vandalismo.

Su pressione di Andy, Van viene rinviato a giudizio. Van non ha un alibi per la notte in cui è stato devastato il negozio di Roman. Era in casa, da solo, a dormire.

Durante il processo Andy, chiamato a testimoniare, produce dei filmati che mostrano Van davanti ad altri due negozi i giorni precedenti il danneggiamento. Inoltre, afferma che anni prima Van era stato accusato di resistenza a pubblico ufficiale e disturbo della quiete pubblica.

L’avvocato difensore spiega che non ci sono prove che Van abbia commesso il fatto. Non solo, ma Van non è mai stato inquadrato dalle telecamere di sicurezza di altri sette negozi che hanno subito danneggiamenti nello stesso periodo, e nel caso del signor Roman un testimone avrebbe visto un uomo scappare dopo aver sentito un botto e il fuggitivo non aveva le sembianze dell’accusato.
I vicini di casa concordano nel definire Van una brava persona, anche se “un po’ strano” per via del modo stravagante di vestire.

Come andrà a finire? A chi crederà la giuria?

Si dirà: trovarsi davanti a tre negozi il giorno prima che questi vengano danneggiati non può essere una pura coincidenza. E’ la prova che Van c’entra con gli atti vandalici.
L’avvocato ha interesse a difendere il suo cliente e direbbe qualsiasi cosa, non può essere attendibile.
Roman ha subito un danno ed è un suo diritto ottenere il risarcimento.

Sì, ma…
Sarebbe giusto condannare una persona senza prove, solo x consentire a Roman di essere risarcito?
Non è forse vero che Andy e Roman potrebbero avere interesse che ci sia un condannato, anche se non colpevole?
E se Van fosse innocente, la sua condanna non fermerebbe gli atti di vandalismo. Anzi, sarebbe più difficile trovare il vero colpevole.

Queste riflessioni possono prescindere da questa sciocca storiellina, ed essere applicate ad altri ambiti (non necessariamente giuridici o non in senso stretto). Chi ha orecchi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...