#Stamina: esperti al vaglio degli avvocati…si rischia di giocarsela a birra e salsicce

La vicenda della “sperimentazione” del cosiddetto metodo Stamina assume sempre più toni surreali tra la farsa e la tragedia. In questi giorni il quotidiano La Stampa riporta la notizia che il nuovo Comitato, che dovrebbe essere chiamato a decidere (nuovamente) sulla sperimentazione, potrebbe perdere alcuni dei membri inizialmente designati, tra i quali il presidente in pectore Mauro Ferrari. Il condizionale è d’obbligo, dal momento che il Ministro Lorenzin avrebbe smentito queste indiscrezioni.
Stando a quanto riportato da La Stampa pare che l’Avvocatura dello Stato stia valutando ciascuna candidatura sulla base di possibili prese di posizione riguardo al metodo espresse pubblicamente che potrebbero causare un nuovo ricorso al TAR da parte di Vannoni & Co. o da parte di altri ricercatori italiani.
E così, scrive La Stampa, il professor Ferrari potrebbe essere escluso non per un possibile conflitto di interesse, ma per le dichiarazioni rilasciate alle Iene, in cui ha definito Stamina come il primo caso importante di medicina rigenerativa in Italia. Altri due ricercatori potrebbero essere, invece, esclusi per un possibile atteggiamento pregiudiziale negativo nei confronti del presunto trattamento. Ad uno, in particolare, verrebbe imputata la colpa di ricevere finanziamenti da Telethon, “palesemente contrario al metodo”. Se non fosse deprimente leggere queste notizie, ci sarebbe da ridere.

A me questa situazione ricorda le legal series americane, quando si vedono battagliare procuratore e avvocati della difesa per scegliere una giuria il più favorevole possibile alle proprie posizioni. Peccato che in questo caso, però, a dover essere scelto è un comitato scientifico di esperti, dove il criterio non dovrebbe essere “cosa ne pensa di” o l’età, il genere, il gruppo etnico, il livello di istruzione, ma se è garantita l’indipendenza da possibili interessi e se la competenza scientifica è sufficiente a garantire una valutazione accurata e affidabile. Questo aspetto di importanza non secondaria non è stato colto dal TAR del Lazio quando ha bocciato il precedente comitato per presunta non imparzialità di giudizio. Da quel peccato originale deriva questa situazione surreale in cui non conta se un ricercatore ha un’esperienza di anni di lavoro nel campo delle cellule staminali, ma che se ne sia stato buono e zitto nell’ultimo anno e mezzo.

A questo punto mi permetto di suggerire al Ministro della Salute, tra il (poco) serio e il (molto) faceto, alcune possibili soluzioni:
1. Soluzione “lotteria”: da un elenco di ricercatori internazionali con esperienza nella ricerca sulle cellule staminali si estraggono a sorte i membri del Comitato. Chissà che affidare la scelta al caso non tranquillizzi il TAR…
2. Valutazione in cieco: oltre al vero metodo Stamina si sottopongono ai membri del Comitato anche altri due falsi protocolli, senza che i valutatori possano sapere quale di questi sia il vero Stamina.
3. Metodo Bud Spencer&Terence Hill: Davide Vannoni e Paolo Bianco si sfidano a birra e salsicce. Chi vince potrà decidere sul futuro della sperimentazione (questo metodo presenta numerose possibili varianti: Ballando con le stelle, X Factor, Masterchef…)

Si fa per scherzare, anche se a dire il vero c’è poco da ridere. E dal momento che ormai in Italia imperversano i tuttologi la possibilità che in futuro saranno gli avvocati dei due schieramenti a decidere la composizione di un comitato di esperti scegliendo tra un gruppo di cittadini rappresentativo per età, sesso, area geografica, estratto dalle liste elettorali non mi sembra ahimè così remota.
Scherzi a parte, la soluzione migliore sarebbe rendere pubblico il metodo, come chiesto dall’Associazione Luca Coscioni e da oltre 5.000 cittadini italiani, così che tutta la comunità scientifica possa valutare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...